Le prospettive dei trattamenti termici dei metalli

12/09/2016

LE PROSPETTIVE NEL MONDO DEI TRATTAMENTI TERMICI DEI METALLI

I trattamenti termici sui metalli sono trasformazioni metallurgiche eseguite ad alta temperatura con atmosfere protettive adeguate per migliorare le caratteristiche meccaniche, di utilizzo e di usura dei metalli stessi.

Essi rappresentano fino al 15/18% del costo finale dei manufatti e sono determinanti per ridurre le deformazioni, per dare migliori caratteristiche meccaniche  e per ridurre il costo dei materiali impiegati.

Le tendenze previste dal 2016 al 2020 nel settore dei trattamenti termici prevedono un incremento sia di nuovi impianti che di servizi che si attesteranno su una crescita del 5-6% contro una crescita globale della economia compresa tra il 0,5 e 1,5% in virtù principalmente della crescita del mercato manifatturiero del settore automotive che prevede il raggiungimento di 100.000.000 di autoveicoli prodotti nel 2020 contro i 92.000.000 del 2015.

Questo comporta però delle notevoli innovazioni sulla costruzione di impianti di trattamento termico anche in virtù delle normative CQI 9 introdotte dai maggiori produttori di auto a livello mondiale.

Questo comporta l’evoluzione dei seguenti cambiamenti:

  1. 1) Notevole aumento della informatizzazione sugli impianti con il continuo monitoraggio di tutte le funzioni e di tutti i fluidi utilizzati sia nelle loro portate che pressioni. A tal proposito la Ditta Scame forni industriali spa già da anni ha evoluto i propri impianti con la completa digitalizzazione e memorizzazione dei dati in modo da poter risalire in qualsiasi momento a come ha lavorato il forno e se ci sono state anomalie di qualsiasi genere.
  1. 2) Possibilità di creazione di protocolli sul sistema informatico del forno con registrazione di tutte le funzioni necessarie (temperatura, pressini dei gas e loro portate, segnali temporali di avviamento e fermata, etc)che ha creato una sorta di vademecum produttivo che può essere impiegato in qualsiasi parte del mondo permettendo ai nostri clienti di produrre nello stesso modo dovunque.
  1. 3) Collegamento remoto dei nostri forni e possibilità dei tecnici di colloquiare direttamente dal computer del forno con i nostri esperti che possono così controllare la funzionalità, dare informazioni ai tecnici del cliente e fare formazione a distanza.
  1. 4) Miglioramento dell’impatto ambientale nell’utilizzo dei forni di nuova generazione con sostituzione dei vecchi impianti che producono molta CO2, che riscaldano gli ambienti di lavoro e che hanno emissioni in atmosfera elevate. La continua ricerca di riduzione dei costi di trattamento termico permette di fare investimenti su nuovi impianti che riducono drasticamente gli effetti inquinanti dei vecchi impianti.
  1. 5) Riduzione notevole degli incidenti sui forni con sviluppo e ricerca continua per portare pressochè a 0 la possibilità che un macchinario come un forno possa provocare incidenti. La continua ricerca applicata e l’applicazione sempre continua di strumentazione adeguata permette di ridurre se non azzerare l’eventuale errore umano obbligando l’utilizzo dei forni in condizioni di sicurezza.
  1. 6) Allargamento dei paesi dove si utilizzeranno gli impianti di trattamento termico come Vietnam, Egitto e Africa mentre ci saranno notevoli incrementi in Messico, India e Indonesia. In questi paesi si sposteranno sempre di più gli investimenti di impianti per il trattamento termico dei metalli. Questa sarà una tendenza dei prossimi 10-15 anni.