Inox Line 50 – 20 – 260 – AI (revisionato nel 2020)

SCAME Forni Industriali Spa – Inox Line 50 – 20 – 260 – AI Revisionato nel 2020

  • Temperatura massima di lavoro: 1100 °C
  • Lunghezza totale: 19,5 m
  • Zona di riscaldo utile: 2600 mm
  • Larghezza nastro: 500 mm
  • Altezza utile: 200 mm
  • Capacità oraria: 100 kg/h nominali
  • Potenza Installata: 74 kW
  • Consumo di idrogeno: 25÷30 Nm³/h
  • Consumo di azoto: 25÷30 Nm³/hn e sulle barriere 5 Nm³/h

Un nuovo servizio di assistenza al passo coi tempi: ScameBot

SCAME Forni Industriali Spa in linea con il suo obiettivo di fornire soluzioni allo stato dell’arte, affronta anche la sfida del service e dell’assistenza post vendita, allo scopo di arrivare – anche in questo ambito – al massimo livello tecnologico attraverso un continuo processo innovativo e di ricerca.

Il pacchetto opzionale ScameService aggiunge ad ogni linea del portafoglio SCAME Forni Industriali SpA la garanzia di un servizio d’assistenza immediato, di qualità ed efficienza – in qualunque parte del mondo – mantenendo elevato il livello di know-how che contraddistingue la nostra squadra di specialisti, ma senza la necessità della loro presenza presso la sede produttiva del cliente.

Tramite due tools rivoluzionari – ScameBot e ScameAssist – parti integranti del pacchetto ScameService, il primo dedicato alla Diagnostica ed il secondo alla Operatività, i tecnici SCAME Forni Industriali SpA sono in grado di fornire soluzioni, assistenza e supporto per qualunque problematica emerga nell’utilizzo, manutenzione e gestione delle nostre linee produttive.

ScameBot

Scamebot è un rivoluzionario robot di comunicazione a distanza con movimentazione autonoma e completamente manovrabile da remoto, che consente di collegare il tecnico con l’operatore/addetto di manutenzione del cliente – ovunque esso si trovi – fornendo una presenza fisica laddove questo non possa avvenire.

Il tecnico SCAME Forni Industriali SpA è in grado di pilotare Scamebot attorno all’impianto produttivo grazie all’ampio campo visivo delle sue videocamere, i sensori “Self-Driving” utili ad evitare ostacoli nel suo percorso, lo stabilizzatore che lo dota di equilibrio e la regolazione motorizzata in altezza, allo scopo di verificare, monitorare, controllare e diagnosticare problematiche, nonché proporre soluzioni ed indicare ai tecnici del cliente come intervenire.

Un nuovo servizio di assistenza al passo coi tempi: ScameAssist

SCAME Forni Industriali Spa in linea con il suo obiettivo di fornire soluzioni allo stato dell’arte, affronta anche la sfida del service e dell’assistenza post vendita, allo scopo di arrivare – anche in questo ambito – al massimo livello tecnologico attraverso un continuo processo innovativo e di ricerca.

Il pacchetto opzionale ScameService aggiunge ad ogni linea del portafoglio SCAME Forni Industriali SpA la garanzia di un servizio d’assistenza immediato, di qualità ed efficienza – in qualunque parte del mondo – mantenendo elevato il livello di know-how che contraddistingue la nostra squadra di specialisti, ma senza la necessità della loro presenza presso la sede produttiva del cliente.

Tramite due tools rivoluzionari – ScameBot e ScameAssist – parti integranti del pacchetto ScameService, il primo dedicato alla Diagnostica ed il secondo alla Operatività, i tecnici SCAME Forni Industriali SpA sono in grado di fornire soluzioni, assistenza e supporto per qualunque problematica emerga nell’utilizzo, manutenzione e gestione delle nostre linee produttive.

ScameAssist

ScameAssist è un dispositivo compatto indossabile, dotato di un micro display ad alta risoluzione, cuffie, microfono e telecamera. Ha le medesime potenzialità e funzionalità di un dispositivo Android e connesso alla rete Wi-Fi è in grado di mettere in contatto il tecnico SCAME Forni Industriali SpA con l’operatore del cliente, presso l’impianto da manutenere.

Il tecnico del cliente potrà pertanto essere guidato nelle operazioni specifiche da svolgere per il ripristino di guasti o per i corretti settaggi dell’impianto, seguendo le indicazioni del Tecnico SCAME Forni Industriali SpA che a sua volta potrà osservare esattamente le azioni che l’operatore svolge.

Attraverso il micro display il tecnico SCAME Forni Industriali SpA potrà inoltre inviare schemi e istruzioni grafiche per l’esecuzione del task.

SCAME Oil Hardening Line e Salt Hardening Line

Brochure visualizzabile nel pulsante sottostante.

Nel campo del trattamento termico di bonifica, tempra, cementazione e carbonitrurazione Scame Forni Industriali S.p.A. ha sviluppato una serie di impianti fornendo oltre 50 linee di produzione negli ultimi anni.

L’esperienza maturata nei numerosi campi di applicazione dove vengono utilizzati i nostri impianti e la capacità di Scame forni industriali S.p.A. di adattare la tecnologia “heat treatment” in funzione della applicazione e delle esigenze dei clienti portano a presentare oggi due tipologie di linee specifiche per bonifica in olio vegetale o minerale e bonifica in bagno di sali fusi.

Le Linee OHL consentono il trattamento termico di bonifica in olio vegetale o minerale di componenti in acciaio al carbonio, con atmosfera protettiva composta da endogas o azoto-metanolo con arricchimento di propano e ammoniaca; possono essere dotate di ribaltatori caricatori e lavatrici a coclea o tappeto per il lavaggio dei pezzi e di controllo del potenziale di carbonio.

Le Linee SHL sono specifiche per la bonifica in bagno di sali fusi di componenti in acciaio al carbonio, con vasca dei sali dotata di un ventilatore per termoregolare la temperatura del sale, lavaggio opzionale con lavatrice a coclea o con vasche ad acqua con recupero del sale, atmosfera protettiva composta da endogas o azoto-metanolo con arricchimento di propano e ammoniaca.

Le prospettive dei trattamenti termici dei metalli

I trattamenti termici sui metalli sono trasformazioni metallurgiche eseguite ad alta temperatura con atmosfere protettive adeguate per migliorare le caratteristiche meccaniche, di utilizzo e di usura dei metalli stessi.

 

Essi rappresentano fino al 15/18% del costo finale dei manufatti e sono determinanti per ridurre le deformazioni, per dare migliori caratteristiche meccaniche  e per ridurre il costo dei materiali impiegati.

 

Le tendenze previste dal 2016 al 2020 nel settore dei trattamenti termici prevedono un incremento sia di nuovi impianti che di servizi che si attesteranno su una crescita del 5-6% contro una crescita globale della economia compresa tra il 0,5 e 1,5% in virtù principalmente della crescita del mercato manifatturiero del settore automotive che prevede il raggiungimento di 100.000.000 di autoveicoli prodotti nel 2020 contro i 92.000.000 del 2015.

 

Questo comporta però delle notevoli innovazioni sulla costruzione di impianti di trattamento termico anche in virtù delle normative CQI 9 introdotte dai maggiori produttori di auto a livello mondiale.

 

Questo comporta l’evoluzione dei seguenti cambiamenti:

1) Notevole aumento della informatizzazione sugli impianti con il continuo monitoraggio di tutte le funzioni e di tutti i fluidi utilizzati sia nelle loro portate che pressioni. A tal proposito la Ditta Scame forni industriali spa già da anni ha evoluto i propri impianti con la completa digitalizzazione e memorizzazione dei dati in modo da poter risalire in qualsiasi momento a come ha lavorato il forno e se ci sono state anomalie di qualsiasi genere.

2) Possibilità di creazione di protocolli sul sistema informatico del forno con registrazione di tutte le funzioni necessarie (temperatura, pressini dei gas e loro portate, segnali temporali di avviamento e fermata, etc)che ha creato una sorta di vademecum produttivo che può essere impiegato in qualsiasi parte del mondo permettendo ai nostri clienti di produrre nello stesso modo dovunque.

3) Collegamento remoto dei nostri forni e possibilità dei tecnici di colloquiare direttamente dal computer del forno con i nostri esperti che possono così controllare la funzionalità, dare informazioni ai tecnici del cliente e fare formazione a distanza.

4) Miglioramento dell’impatto ambientale nell’utilizzo dei forni di nuova generazione con sostituzione dei vecchi impianti che producono molta CO2, che riscaldano gli ambienti di lavoro e che hanno emissioni in atmosfera elevate. La continua ricerca di riduzione dei costi di trattamento termico permette di fare investimenti su nuovi impianti che riducono drasticamente gli effetti inquinanti dei vecchi impianti.

5) Riduzione notevole degli incidenti sui forni con sviluppo e ricerca continua per portare pressochè a 0 la possibilità che un macchinario come un forno possa provocare incidenti. La continua ricerca applicata e l’applicazione sempre continua di strumentazione adeguata permette di ridurre se non azzerare l’eventuale errore umano obbligando l’utilizzo dei forni in condizioni di sicurezza.

6) Allargamento dei paesi dove si utilizzeranno gli impianti di trattamento termico come Vietnam, Egitto e Africa mentre ci saranno notevoli incrementi in Messico, India e Indonesia. In questi paesi si sposteranno sempre di più gli investimenti di impianti per il trattamento termico dei metalli. Questa sarà una tendenza dei prossimi 10-15 anni.